Blog: http://simonebellis.ilcannocchiale.it

La mia poltrona

Il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha rilasciato dichiarazioni nette dopo la riunione fra i vertici di partito.
Il leader del PDL asserisce che, se Fini dovesse proseguire e formare dei gruppi autonomi, ci sarebbe una scissione, e che il governo porterebbe a termine la legislatura a prescindere dalla formazione dei gruppi.
Ribadisce anche l'incompatibilità della scelta di Fini con il suo ruolo di Presidente della Camera, arrivando a dire: "Fini dimentica che quando l'ho fatto presidente della Camera. Mi aveva garantito che non avrebbe sfruttato la sua carica per fare politica attiva. Ha tradito il patto di fiducia"

Non c'è molto altro da dire sulla questione, le dichiarazioni del Premier non sono fraintendibili. Egli ritiene che la carica di Presidente della Camera dipenda da una sua concessione. Peggio ancora, se non arrivassero smentite si potrebbe essere portati a pensare che per questo governo una tale situazione degenerata sia reale.

Questo è in pesante contrasto con l'articolo 63 della Costizione, che rimette alle singole camere il potere di determinare il proprio presidente.
E' importante capire che ove il Parlamento venga limitato nelle proprie funzioni, di fatto è un potere che si toglie ai cittadini.

Pubblicato il 17/4/2010 alle 19.19 nella rubrica diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web